BRUTTA CADUTA PER ALESSIA POLITA: E' GRAVE

20130616_48987_alessia_polita_3

Alessia Polita, 27 anni, pilota di motociclismo di Ancona è caduta dalla sua moto lo scorso sabato durante le prove del Campionato Italiano Velocità. Dopo il soccorso tempestivo è stata portata in elicottero all’ospedale di Cesena dove è ricoverata in coma farmacologico. L’incidente le ha causato diverse fratture e la lesione del midollo spinale. La diagnosi: paralisi dal petto in giù, in seguito a scoppio della dodicesima vertebra.

La ragazza stava partecipando al torneo più influente a livello nazionale, in sella ad una Yamaha YZF-R6, nella categoria Superstock 600. L’incidente è accaduto alla curva sedici del circuito di Misano Adriatico, intitolato a Marco Simoncelli, la stessa curva dove nel 1993 un altro pilota, Wayne Riley, perse l’uso delle gambe quando la moto gli finì sulla schiena. Allora si correva in senso contrario. Nel caso di Alessia l’incidente è avvenuto a causa di un guasto alla sua moto.

Alessia ha subito un intervento neurochirurgico nel tentativo di curare la frattura ma purtroppo rimarrà paralizzata. La campionessa subito dopo l’incidente aveva comunicato ai medici di non sentire le gambe.

Il giorno prima del terribile infortunio Alessia era scivolata con la sua Yamaha, ma dopo un’accurata ispezione dei meccanici sembrava non vi fossero danni. Invece sabato la moto non ha rallentato ed è andata dritta.

Il padre riferisce che nonostante la ragazza non sappia ancora nulla sembra aver capito tutto. Saprà la verità tra pochi giorni, rimarrà in ospedale ancora un pò e poi andrà in un centro di riabilitazione. “La moto per lei era tutto. Aveva talento e grinta per mostrarsi alla pari degli uomini”.

Fonte: Web.

 

 

The following two tabs change content below.

Rispondi